Prenota ora 3385626350

Paesaggi rurali storici e turismo in Sardegna

Lunedì, 19 Dicembre 2016 00:00

 

 

 

 Organizzare viaggi, scegliere una destinazione turistica o pianificare una normale escursione, significa anche tener conto di un aspetto importante che caratterizza la location che si propone come luogo da visitare, stiamo parlando del concetto di  paesaggio, un prezioso componente della meta turistica finale ed anche un importante elemento distintivo del territorio che si attraversa, per raggiungerla, tale meta. Considerati gli orientamenti del turismo sociale e di tanti altri segmenti, che sposano la dottrina del turismo sostenibile ed eticamente vivibile, valutando quindi le nuove tendenze del turista moderno, sempre più attratto da tali filosofie, appare chiaramente  verosimile l'importanza di individuare destinazioni turistiche paesaggisticamente valide ma sopratutto  animate da amministrazioni locali  che si mostrino  responsabili ed inclini al  rispetto di tradizioni ed ambiente, nell'accezione piu ampia del concetto (e qui si aprirebbe un severo contenzioso nei confronti delle costanti manipolazioni di ambiente e cultura che stanno caratterizzando vari episodi sardi di accoglienza turistica).

La Sardegna conosce ben pochi rivali quando si parla di paesaggi emozionali, belli e particolari. Una notevole età geologica, ci regala una varietà di panorami molto articolati, con mutamenti morfologici e vedute nuove ad ogni vallata. Gli  ampi spazi rurali, uniti ad una radicata "vocazione  alla campagna" dei Sardi , restituicono ambienti intensi  tipici di una terra affascinante ed ancestrale. Per la gioia dei tanti viaggiatori che percorrono le vie dell'entroterra, curiosi e non sazi della seppur potente bellezza delle coste. Affamati di autenticità, schivi alla demagogia ed al folcklore asservito al turismo, sono centinaia di migliaia i potenziali  visitatori con tali orientamenti, un target ben definito, numeroso e sopratutto costante...  durante i 12 mesi, una perenne stagione turistica. 
Un decreto ministeriale del 2012 sancisce la nascita dell'Osservatorio  Nazionale del Paesaggio rurale, delle pratiche agricole e conoscenze tradizionali. L'Osservatorio avrà il compito di censire i paesaggi, le pratiche agricole e le conoscenze tradizionali ritenute di particolare valore, e di promuovere attività di ricerca che approfondiscano i valori connessi con il paesaggio rurale, la sua salvaguardia, la sua gestione e la sua pianificazione, anche al fine di preservare la diversità bio-culturale.  A tale proposito sta nascendo il registro nazionale  dei paesaggi rurali storici.  
Il docente Mauro Agnoletti dell'università di Firenze  è il coordinatore di questo grande progetto del ministero delle politiche agricole che riguarda 14 università e vari enti.  

Sono stati indentificati 123 siti, in Italia, di grande pregio. Tra questi, sarebbero 5 i paesaggi rurali storici della Sardegna che entrerebbero a far parte del registro suddetto ma  sicuramente diventeranno tanti di più, perche son numerosi i territori caratteristici che soddisfano i requisiti codificati dal ministero.
L'ambizione è di  valorizzare  un aspetto della nostra identità spesso trascurato e sacrificato in virtù dello sviluppo urbano, dell'eccessiva modernizzazione dell'agricoltura e anche dalla neccessità di creare energia alternativa con pale eoliche piuttosto che  con pannelli fotovoltaci, spesso ubicati in siti di grande interesse paesaggistico. 
I 5 paesaggi scelti  sono senza dubbio rilevanti e particolari, e testimoniano la grande competenza degli studiosi preposti a tale scopo. Tali luoghi rappresentano altrettante mete turistiche, alcune di esse sono interessate anche dalla linea del Trenino verde, e si prestano benissimo per l'organizzazione di visite in bus, arricchite da piacevoli passeggiate  ed abbinate a spuntini campestri con degustazioni di prodotti agroalimentari reperiti in loco, indubbiamente genuini e particolari. 
 
Andiamo a scoprirli dunque questi siti, andando direttamente a curiosare sul sito del ministero Rete Rurale.it.
Cliccando sull'elenco qua sotto sarete rimandati sul sito rete rurale e accederete alle schede dei singoli siti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Altro in questa categoria: Il turismo sociale »

Cookie Policy   -   Note legali   -   Privacy