Prenota ora 3385626350

Sagra de sa carapigna Aritzo ferragosto, pranzo con i pastori.

Sa carapigna è sicuramente una componente identitaria forte della gastronomia Barbaricina, in particolar modo dell'antico borgo di Aritzo, 1300 anime a 800 m.s.l.m.

Già dal 700 la neve del Gennargentu, veniva: calpestata, nascosta nelle "domos de su nie" in alta montagna,  trasformata quindi in ghiaccio. Dopo queste attività, diveniva  merce preziosa che garantiva fiorenti commerci con la pianura. Tale materia prima si usava infatti ad esempio negli ospedali  o per custodire il pesce al mercato. In virtù di quest'attività, si sviluppò ad Aritzo un intera classe operaia dedicata  a tale economia, is niargios ( uomini della neve), dedita alla raccolta ed allo stoccaggio della neve nei pozzi sopra citati.
Molto particolare e  caratteristica era l'usanza  di usare tale neve ghiacciata per fare sa Carapigna, l'antico sorbetto Aritzese. 
La lavorazione molto bella da vedere è la stessa che si fa oggi,  consiste nel raffreddare per contatto diretto con il ghiaccio una limonata custodita in un contenitore ermetico, tale recipiente viene immerso in una botticella scoperchiata e va fatto ruotare con molta maestria, fino a che i lliquido raffredandosi si solidifica diventando cremoso.  Da sempre le feste della Sardegna sono state animate dai venditori di carapigna, grazie agli ambulanti barbaricini. Oggi Aritzo celebra questo rituale con una grande sagra il giorno di ferragosto. Per tale data uno dei  borghi più caratteristici della Sardegna centrale  si veste dei colori della festa e si apre a turisti e villeggianti. Antichi quartieri di case in pietra, arredati con magnifiche ortensie, regalano scorci intensi, dove vive un umanità autentica ancorata ai ritimi di un tempo. Ecco  quindi i vicinati risalenti al settecento, le carceri spagnole , la casa Devilla, preziosamente arredate in stile sardo..e tante altre attrazioni come il museo della stregoneria ad esempio.
Quindi una bella passeggiata tra i tanti espositori dei prodotti tipici lungo la via principale sa " ia manna " dove ci si potrà inebriare di colori, sapori e curiosità. Naturalmente l'appuntamento che tutti aspettano è la distribuzione della protagonista della festa: sa carapigna che viene offerta generosamente dai produttori locali. Le nostre guide saranno a disposizione per accompagnarvi in questa bella giornata di vacanza, inolte approfitiamo per ricordare che per tale giornata sarà possibile usufruire del pranzo con i pastori, che come nostra cosuetudine viene organizzato nel bosco a pochi km dal paese.

Cookie Policy   -   Note legali   -   Privacy